dipendenza da videogiochi

La dipendenza da videogiochi

Come posso capire se mio figlio è dipendente dai videogiochi? Quali sono i sintomi di della dipendenza da gioco? Come posso sconfiggere il gioco compulsivo? Queste alcune domande che spesso vengo poste ad uno psicologo per quanto riguarda la dipendenza da videogame o Gaming disorder.

Sebbene non tutte le associazioni mediche lo riconoscano come un disturbo diagnosticabile, la dipendenza da videogiochi è un problema molto reale per molte persone (L’OMS lo ha inserito di recente nella classificazione dei disturbi ICD) . Secondo l’Università del New Mexico USA, studi recenti suggeriscono che dal 6 al 15 percento della popolazione dei giocatori mostra segni che potrebbero essere caratterizzati come dipendenza. Anche se questo disturbo può avere conseguenze significative per coloro che ne soffrono, i suoi segni e sintomi possono talvolta essere molto difficili da riconoscere.

Esistono diversi tipi di dipendenze per i videogiochi?

Esistono due tipi principali di videogiochi e quindi due tipi principali di dipendenze da videogiochi. I videogiochi standard sono generalmente progettati per essere giocati da un singolo giocatore e comportano un obiettivo o una missione chiara, come, ad esempio, il salvataggio di una principessa. La dipendenza in questi giochi è spesso legata al completamento di quella missione o al raggiungimento di un punteggio elevato o di uno standard predefinito.

L’altro tipo di dipendenza da videogioco è associato ai giochi multiplayer online. Questi giochi sono giocati attraverso internet con altre persone e creano dipendenza perché generalmente non hanno una fine. I giocatori con questo tipo di dipendenza amano creare e diventare temporaneamente un personaggio online. Spesso creano relazioni con altri giocatori online come una fuga dalla realtà. Per alcuni, questa comunità potrebbe essere il luogo in cui si sentono i più accettati.

Quali sono le cause della dipendenza da videogiochi?

Molte cause contribuiscono alla dipendenza da videogame. Uno dei motivi principali per cui i videogiochi possono diventare così avvincenti è che sono progettati per essere così. I progettisti di videogiochi, come chiunque altro stia cercando di realizzare un profitto, sono sempre alla ricerca di modi per convincere più persone a giocare. Ci riescono creando un gioco abbastanza impegnativo da farti tornare di più, ma non così difficile che alla fine il giocatore si arrende. In altre parole, il successo di un giocatore spesso sembra fuori portata. A questo proposito, la dipendenza da videogioco è molto simile a un altro disturbo più ampiamente riconosciuto: la dipendenza da gioco d’azzardo o ludopatia.

Quali sono i segni del problema della dipendenza da videogiochi?

Come con qualsiasi altra dipendenza, anche quella da videogiochi ha segnali di avvertimento. È importante sapere come riconoscere questi segni se tu o qualcuno a cui tieni è un appassionato giocatore. Secondo l’Illinois Institute for Addiction Recovery, questi sintomi possono essere sia emotivi che fisici.

Quali sono i sintomi emotivi della dipendenza da videogiochi

Alcuni dei segni o sintomi emotivi della dipendenza da videogiochi includono:

  • Sensazione di irrequietezza e/o irritabilità quando si è incapaci di giocare
  • Preoccupazione con pensieri di precedenti attività online o anticipazione della prossima sessione online
  • Mentire ad amici o a familiari per quanto riguarda il tempo trascorso a giocare
  • Isolamento dagli altri per passare più tempo a giocare

Sintomi fisici della dipendenza da videogiochi

Alcuni dei segni o sintomi fisici della dipendenza da videogiochi includono:

  • Sensazione di affaticamento e fatica nel fare le cose
  • Emicrania dovuta a intensa concentrazione o affaticamento degli occhi
  • Sindrome del tunnel carpale causata dall’uso eccessivo di un controller o del mouse del computer
  • Cattiva igiene personale

Quali sono gli effetti a breve e a lungo termine della dipendenza da videogiochi

Come qualsiasi altro disturbo compulsivo, la dipendenza da videogiochi può avere gravi conseguenze. Sebbene la maggior parte dei sintomi sopra elencati abbia effetti a breve termine, possono portare a ripercussioni a lungo termine più gravi se non affrontati correttamente. Ad esempio, qualcuno dipendente dai videogiochi spesso eviterà di dormire o mangiare pasti adeguati per continuare a giocare. Mentre gli effetti a breve termine possono includere fame e affaticamento, alla fine potrebbe portare a un disturbo del sonno o a problemi di salute legati all’alimentazione. Allo stesso modo, coloro che si isolano dagli altri per giocare ai videogiochi possono perdere eventi familiari, uscite con gli amici o altri eventi. Se questo continua a essere un modello per un lungo periodo di tempo, tuttavia, i giocatori potrebbero ritrovarsi senza amici e incorrere in quella che ultimamente viene chiamata sindrome da ritiro sociale o Hikikomori.

Altri effetti a lungo termine della dipendenza da videogames sono le conseguenze finanziarie, di studio e professionali coinvolte. I videogiochi e le attrezzature per videogiochi possono essere molto costosi, soprattutto quando si tiene conto di costi fissi come la connessione Internet ad alta velocità richiesta per i giochi multiplayer online. Questi giochi possono anche richiedere molto tempo, lasciando ai giocatori dipendenti meno tempo per concentrarsi sulla propria istruzione o carriera.

Depressione e dipendenza da videogiochi

Due studi recenti riguardanti i legami tra dipendenza da videogiochi e depressione hanno mostrato una correlazione allarmante tra i due. Se soffri di entrambe le condizioni, è importante cercare aiuto in una struttura di trattamento in grado di affrontare entrambi i problemi. Se si tenta di trattare la dipendenza da videogioco senza trattare la depressione sottostante, è più probabile che la dipendenza si ripresenti.

Doppia diagnosi: dipendenza da videogiochi e abuso di sostanze

Poiché la dipendenza da videogiochi è collegata a depressione, insonnia e una generale mancanza di preoccupazione per la propria salute, non sorprende che l’abuso di sostanze sia anche un problema per molti giocatori che soffrono di questo disturbo compulsivo. Per coloro che soffrono di dipendenza da videogiochi e di abuso di sostanze, un trattamento adeguato è indispensabile per il recupero. Se tu o qualcuno che conosci soffre attualmente di uno o entrambi questi disturbi, cerca immediatamente una guida professionale.

Esiste una cura per la dipendenza da videogiochi?

Il trattamento per la dipendenza da videogiochi è simile a quello per altre dipendenze. La consulenza psicologica e la modifica del comportamento sono i mezzi principali per trattare i giocatori dipendenti. Insieme, la psicoterapia individuale e familiare sono potenti strumenti di trattamento.

Tuttavia, a differenza della droga o dell’alcol, i videogiochi sono spesso legati ai computer, che sono una parte fondamentale della vita della maggior parte delle persone. In questo modo, la dipendenza è simile a una dipendenza da cibo. Di conseguenza, alcuni centri di trattamento esplorano l‘uso controllato piuttosto che l’astinenza.

Non esiste una cura globale per la dipendenza da videogiochi. Come per l’alcolismo e la tossicodipendenza, la chiave è accedere al trattamento e rimanere consapevoli dei fattori scatenanti continuando a partecipare a gruppi di recupero, come i giocatori online anonimi.

Quali terapie per i dipendenti dai videogiochi

Gli esperti concordano sul fatto che gli stessi trattamenti utilizzati per chi soffre di altre dipendenze sembrano funzionare per i pendenti dai videogiochi. Di conseguenza, in genere raccomandano la consulenza e la psicoterapia, la terapia cognitivo comportamentale, i programmi in 12 passi e i farmaci, sia individualmente che in combinazione con altri metodi di trattamento.

La consulenza psicologica individuale e la consulenza familiare sono entrambe efficaci nel trattamento di un dipendente. Gli psicoterapeuti tentano di aiutare il dipendente a capire in che modo il gioco è legato alla propria scuola o al proprio lavoro, alle proprie emozioni e ai propri sentimenti, nonché agli obiettivi e alle ricompense del senso della vita.

Per quanto riguarda i programmi in 12 passi, la risorsa principale disponibile è Online Gamers Anonymous, un’organizzazione no profit fondata nel 2002.

Terapia cognitiva comportamentale comportamentale

Molti esperti raccomandano la terapia cognitiva e comportamentale come trattamento ideale per la dipendenza da videogiochi. La terapia consente al dipendente di spostare i propri pensieri, sostituendo quelli che portano al gioco compulsivo con schemi di pensiero più sani. Come suggerisce il nome, la terapia cognitivo comportamentale consente a una persona di modificare in meglio i propri pensieri, emozioni e comportamenti.

I terapeuti considerano la dipendenza una credenza o un modo di pensare che porta a comportamenti irrazionali, spesso non salutari. Iniziano il trattamento identificando e concentrandosi sui pensieri che avviano la catena della dipendenza e aiutano i dipendenti a iniziare la sua transizione da lì.

dott. Giovanni Zanusso – Psicologo psicoterapeuta

Rispondi

Call Now Button