Fobie come guarire

Come superare fobie e paure ingiustificate

Che cos’è una fobia? come posso smettere di avere paura per cose insignificanti? come è possibile superare la claustrofobia? devo prendere l’aereo ma ho una tremenda paura di volare, come faccio? Queste sono alcune delle domande che le persone si pongono riguardo alle fobie.

Quasi tutti abbiamo almeno una paura irrazionale, ad esempio dei ragni o del dentista. Per la maggior parte delle persone, queste paure sono insignificanti. Ma quando le paure diventano così gravi da causare forte ansia e interferire con la vita normale, vengono chiamate fobie.

Una fobia è un’intensa paura di qualcosa che, in realtà, rappresenta un pericolo scarso o nullo. Le fobie e le paure più comuni hanno a che fare con i luoghi chiusi, le altezze, guidare in autostrada, gli insetti volanti, i serpenti e gli aghi. Tuttavia si possono sviluppare fobie praticamente su qualsiasi cosa. Mentre la maggior parte delle fobie si sviluppano durante l’infanzia, alcune possono svilupparsi anche in età avanzata.

Se hai una fobia, probabilmente ti rendi conto che la tua paura è irrazionale, eppure non riesci ancora a controllare i tuoi sentimenti. Il solo pensiero dell’oggetto o della situazione temuti può renderti ansioso. E quando sei effettivamente esposto alla cosa che temi, il terrore è automatico e travolgente. L’esperienza è così snervante che potresti fare di tutto per evitarlo, scomodandoti o persino cambiando il tuo stile di vita. Se hai la claustrofobia, ad esempio, potresti rifiutare un’offerta di lavoro redditizia se devi salire in ascensore per raggiungere l’ufficio. Se hai paura delle altezze, potresti guidare 20 miglia in più per evitare un ponte alto.

Comprendere la tua fobia è il primo passo per superarla. È importante sapere che le fobie sono comuni. (Avere una fobia non significa che sei pazzo!) Aiuta anche a sapere che le fobie sono facilmente curabili. Non importa quanto sia fuori controllo in questo momento, puoi superare l’ansia e la paura e iniziare a vivere la vita che desideri.

Paure “normali” contro fobie o paure “irrazionali”

È normale e perfino utile sperimentare la paura in situazioni pericolose. La paura ha uno scopo protettivo, attivando la risposta automatica di “lotta o fuga”. Con i nostri corpi e le nostre menti vigili e pronti all’azione, siamo in grado di rispondere rapidamente e proteggerci. Ma con le fobie la minaccia è inesistente o fortemente esagerata. Ad esempio, è naturale avere paura di un Doberman ringhiante, ma è irrazionale essere terrorizzato da un barboncino al guinzaglio.

Ecco alcuni esempi di differenza tra normale paura e fobia.

Normale paura Fobia
Sensazione di ansia quando si vola attraverso la turbolenza o si decolla durante una tempesta.Non andare al matrimonio del tuo migliore amico perché dovresti volare per arrivarci.
Provare tremolio quando si scruta dall’alto di un grattacielo o si sale su una scala alta.Rifiutare un ottimo lavoro perché si trova al 10 ° piano dell’edificio
Diventare nervoso quando vedi un Pitbull o un RottweilerAllontanarsi dal parco per il timore di vedere un cane
Sensazione di nausea quando si deve fare una puntura o quando viene prelevato il sangueEvitare i trattamenti medici necessari o i controlli del medico perché sei terrorizzato dagli aghi

Paure normali nei bambini

Molte paure infantili sono naturali e tendono a svilupparsi in età specifiche. Ad esempio, molti bambini piccoli hanno paura del buio e potrebbero aver bisogno di una luce notturna per dormire. Ciò non significa che abbiano una fobia. Nella maggior parte dei casi supereranno questa paura man mano che diventeranno grandi.

Ad esempio, le seguenti paure infantili sono estremamente comuni e considerate normali:

  • 0-2 anni – Rumori forti, estranei, separazione dai genitori, oggetti di grandi dimensioni.
  • 3-6 anni – Cose immaginarie come fantasmi, mostri, oscurità, dormire da soli, rumori strani.
  • 7-16 anni – Paure più realistiche come lesioni, malattie, rendimento scolastico, morte, catastrofi naturali.

Se la paura di tuo figlio non interferisce con la sua vita quotidiana o causa loro molta angoscia, allora ci sono poche ragioni per indebite preoccupazioni. Tuttavia, se la paura interferisce con le attività sociali, il rendimento scolastico o il sonno di tuo figlio, potresti dover consultare un terapeuta qualificato.

Tipi comuni di fobie e paure

Esistono quattro tipi generali di fobie e paure:

  1. Fobie animali come la paura di serpenti, ragni, roditori e cani.
  2. Fobie dell’ambiente naturale come la paura delle altezze, dei temporali, dell’acqua e dell’oscurità.
  3. Fobie situazionali (paure innescate da una situazione specifica) inclusa la paura di spazi chiusi (claustrofobia), volare, guidare, tunnel e ponti.
  4. Fobia delle iniezione, sangue e lesioni, paura del sangue, malattie, aghi o altre procedure mediche.

Alcune fobie, tuttavia, non rientrano in una delle quattro categorie. Ad esempio la paura di soffocare, la paura di contrarre una malattia come il cancro e la paura dei pagliacci. Altre fobie comuni che non si adattano perfettamente a nessuna delle quattro categorie includono:

La fobia sociale, chiamata anche disturbo d’ansia sociale, è la paura delle situazioni sociali in cui potresti essere imbarazzato o giudicato. Se hai la fobia sociale, allora potresti essere eccessivamente auto centrato e avere paura di umiliarti di fronte agli altri. La tua ansia per come apparirai e cosa penseranno gli altri potrebbe portarti ad evitare certe situazioni sociali che invece ti piacerebbe frequentare.

La paura di parlare in pubblico – una fobia estremamente comune – è un tipo di fobia sociale. Altre paure associate alla fobia sociale includono la paura di mangiare o bere in pubblico, parlare con estranei, sostenere esami, socializzare a una festa o essere chiamati in classe.

Tradizionalmente si pensava che l’agorafobia comportasse la paura di luoghi pubblici e spazi aperti, ma ora si ritiene che si sviluppi come una complicazione degli attacchi di panico.

Se hai paura di avere un altro attacco di panico, diventi ansioso nel trovarti in situazioni in cui la fuga sarebbe difficile o imbarazzante. Ad esempio, è probabile che tu eviti luoghi affollati come centri commerciali o cinema. Puoi anche evitare auto, aeroplani, metropolitane e altre forme di viaggio. Nei casi più gravi, potresti sentirti al sicuro solo a casa.

Quali sono i sintomi della fobia

I sintomi della fobia possono variare da lievi sentimenti di apprensione e ansia a un attacco di panico in piena regola. In genere, più ti avvicini alla cosa di cui hai paura, maggiore sarà la tua paura. La tua paura sarà più alta se fuggire è difficile.

I sintomi fisici di una fobia sono:

  • Respirazione difficoltosa
  • Battito cardiaco accelerato
  • Dolore toracico o senso di oppressione
  • Tremori e brividi
  • Sensazione di vertigini o stordimento
  • Stomaco agitato
  • Vampate di calore calde o fredde; sensazioni di formicolio
  • Sudorazione

I sintomi emotivi di una fobia sono:

  • Sensazione travolgente di ansia o panico
  • Sensazione intensa di necessità di fuga
  • Sentirsi “irreale” o distaccato da te stesso
  • Paura di perdere il controllo o impazzire
  • Ti senti come se stessi per morire o svenire
  • Pur Sapendo che stai reagendo in modo eccessivo, ti senti impotente nel controllare la paura

Quando cercare aiuto per fobie e paure

Sebbene le fobie siano comuni, non sempre causano un notevole disagio o interrompono significativamente la tua vita. Ad esempio, se hai una fobia del serpente, potrebbe non causare problemi nelle tue attività quotidiane se vivi in ​​una città in cui è improbabile che tu ne incontri uno. D’altra parte, se hai una fobia grave di spazi affollati, vivere in una grande città costituirebbe un problema.

Se la tua fobia non influisce molto sulla tua vita, probabilmente non è nulla di cui preoccuparsi. Ma se evitare l’oggetto, l’attività o la situazione che scatena la tua fobia interferisce con il tuo normale funzionamento o ti impedisce di fare cose che altrimenti ti piacerebbe, è tempo di cercare aiuto.

Prendi in considerazione una terapia per la tue fobie se:

  • Causa paura, ansia e panico intensi e invalidanti
  • Riconosci che la tua paura è eccessiva e irragionevole
  • Eviti determinate situazioni e luoghi a causa della tua fobia
  • Il tuo eludere interferisce con la tua normale routine o causa un disagio significativo
  • La fobia è presente da almeno sei mesi

Come guarire da una fobia

Le strategie di auto-aiuto e la terapia possono entrambi essere efficaci nel trattamento di una fobia. Ciò che è meglio per te dipende da fattori come la gravità della fobia, la possibilità di accesso ad una terapia professionale e la quantità di supporto di cui hai bisogno.

Come regola generale, l’auto-aiuto merita sempre una prova. Più puoi agire per conto tuo, più ti sentirai di controllare la situazione, il che è molto importante quando si tratta di fobie e paure. Tuttavia, se la tua fobia è così grave da innescare attacchi di panico o ansia incontrollabile, potresti voler cercare ulteriore supporto.

La terapia cognitivo comportamentale per le fobie ha ormai una elevata evidenza clinica. Non solo funziona molto bene, ma tende a far vedere i risultati molto rapidamente. Avere qualcuno che ti tenga la mano o rimane al tuo fianco mentre affronti le tue paure può essere estremamente utile.

Ecco alcuni esempi di auto-aiuto per superare il problema delle fobie.

Suggerimento 1. Affronta le tue paure, un passo alla volta.

È naturale voler evitare le cose o la situazione che temi. Ma quando si tratta di combattere le fobie, affrontare le tue paure è la chiave per uscirne. Anche se l’evitamento può farti sentire meglio a breve termine, ti impedisce di apprendere che la fobia potrebbe non essere così spaventosa o travolgente come pensi. Il modo più efficace per superare una fobia è esporsi gradualmente e ripetutamente a ciò che si teme in modo sicuro e controllato. Durante questo processo di esposizione, imparerai a cavalcare l’ansia e la paura fino a quando inevitabilmente passa. Attraverso esperienze ripetute di fronte alla tua paura, inizierai a capire che il peggio non accadrà; non morirai o “perderai il controllo”. Ad ogni esposizione, ti sentirai più sicuro e sotto controllo. La fobia inizia a perdere il suo potere.

Suggerimento 2: impara a calmarti rapidamente

Quando sei spaventato o ansioso, avverti una varietà di sintomi fisici fastidiosi, come il cuore accelerato e una sensazione di oppressione. Queste sensazioni fisiche possono spaventare di per se stesse ed essere gran parte di ciò che rende la tua fobia così angosciante. Tuttavia, imparando a calmarti rapidamente, puoi diventare più sicuro delle tue capacità di tollerare sensazioni spiacevoli e affrontare le tue paure. Alcuni esempi di metodi per rilassarsi sono: la respirazione lenta e il rilassamento muscolare progressivo di Jakobson.

Suggerimento 3: sfida i pensieri negativi sulla tua fobia

Quando hai una fobia, tendi a sopravvalutare quanto sarà grave se sei esposto alla situazione che temi e sottovaluti la tua capacità di farne fronte. I pensieri ansiosi che innescano e alimentano le fobie sono generalmente negativi e non realistici. Scrivendo i pensieri negativi che appaiono alla tua mente mentre affronti qualcosa di fobico, puoi iniziare a sfidare questi modi di pensare inutili.

Rispondi

Call Now Button